Il protocollo di CheckIn migliora i risultati mettendo a disposizione una struttura per rendere disponibili le informazioni emozionali. Il protocollo elimina l’ambiguità emozionale e incoraggia libertà di espressione e confidenza. CheckIn è utilizzato ogni volta che un gruppo si riunisce, quando ne senti il bisogno emotivo e quando ritieni che il tuo comportamento vada in una direzione poco produttiva. Il protocollo di CheckIn serve al doppio scopo di rinnovare il tuo impegno verso gli impegni di presenza e ricerca di comportamenti efficienti definiti da The Core e di fornirti un mezzo per rendere esplicito il tuo stato emotivo, a beneficio tuo e del tuo gruppo.

Procedura

1. Chi parla dice:

a. "Mi sento (uno o più dei seguenti: ARRABBIATO, TRISTE, CONTENTO, IMPAURITO).” Chi parla può fornire anche una breve spiegazione. Oppure se altri hanno già fatto CheckIn chi parla può dire, “Io Passo”.(vedi Passo)

2. Chi parla dice "Ci sono.” Questa frase significa che chi sta parlando intende comportarsi in modo conforme agli impegni dei protocolli Core.

3. Le persone che ascoltano rispondono "Ciao [nome della persona]”.

Impegni

1. Comunica le emozioni senza condizioni o altre qualifiche.

2. Comunica solo emozioni che si riferiscono a te stesso.

3. Ascolta in silenzio durante il CheckIn degli altri.

4. Non fare riferimento alle emozioni comunicate dal tuo CheckIn o da quello di un altro senza averne il permesso esplicito da parte degli altri.

Note

1. Nell’ambito de Protocolli Core, tutte le emozioni vengono espresse attraverso la combinazione di ARRABBIATO, TRISTE, FELICE, IMPAURITO. Ad esempio Eccitato può essere una combinazione di CONTENTO e IMPAURITO.

2. Fai CheckIn il più profondamente possibile. Fare Checkin con due o più emozioni è la norma. La profondità del CheckIn di un gruppo si traduce direttamente nella qualità dei risultati che il gruppo ottiene.

3. Non fare nulla per diminuire o aumentare il tuo stato emozionale. Non descriverti come “un po’” ARRABBIATA, IMPAURITA o CONTENTA e non dire “sono ARRABBIATA, ma comunque sono CONTENTA”.

4. Tranne che in gruppi numerosi, se più di una persona fa ChekIn, è raccomandabile che tutti gli altri facciano CheckIn.